fbpx

Giovanna Fortuzzi

Vicepresidente

Contattami

Chi sono

Sono una counsellor e amo profondamente, da tempo e nel tempo, questo lavoro.

Lo trovo potente perché parla a persone comuni, come me, che si possono trovare ad attraversare crisi, a persone che cercano qualcuno che ascolti e che si interessi alle risonanze delle esperienze, con la voglia di capire e aiutare a capire; che le sostenga gettare ponti su altre possibilità di uscita, diverse da quell’unica, sola, possibile, intravista.

Ho un considerevole numero di anni e guardando indietro mi ritrovo radicata e nutrita da valori che vengono da lontano, almeno quanto me, o forse di più: l’educazione e l’autoeducazione; la ricchezza che deriva dall’attraversare i cambiamenti; la creatività e il bello a cui mi piace dar forma, anche nella professione, con la manualità e l’arte; il contatto con la natura (sono una dei fondatori di un cohousing in campagna).

L’intreccio dei fili mi ha spinta a lavorare con le persone, assieme a loro, attraverso di loro. Singoli, coppie, gruppi legati a un interesse comune, famiglie e genitori che si possono trovare di fronte alla scoperta della crescita dei propri figli. E ancora mi inchino alla potenza, alla difficoltà e allo stimolo del contatto con una personalità che infrange, affatica e cresce, come quella di un adolescente.

Amo essere vicina agli adulti e ai giovani, ventenni, trentenni, alle loro personalità già mature ma in divenire, attraversate dai passaggi interiori ed esterni della propria vita. Amo incoraggiarli nel dialogo con le loro resistenze e aspettative, con la voglia di scoprire il coraggio di sé. Mi piace sostenere l’emergere della parte creativa della loro storia, quella che nella crisi pretende lo sguardo e che è capace di riflettere pensieri e direzioni che liberano iniziativa ed energia.