fbpx

Mediazione

Cos’è la gestione del conflitto o Mediazione

Il conflitto, latente o manifesto, rappresenta un evento fisiologico dell’interazione fra le persone.

Determina delusioni, smarrimento, rabbia, blocchi, ma anche la possibilità di tendere a equilibri personali e di relazione più maturi e di aprirsi a nuove prospettive di confronto.

Lo scontro di posizioni, espresso o silente, può congelarsi nelle emozioni negative che l’hanno determinato, perpetuando ed alimentando disagi e sofferenze per le persone coinvolte, ma può anche condurre ad un superamento positivo della crisi.

In questo senso il servizio di gestione del conflitto, attraverso la facilitazione del confronto e la mediazione del dialogo, si offre come un percorso breve e mirato, offerto a persone che, a vario titolo, sono entrate in relazione personale e/o professionale, ed è volto a ridefinire e sperimentare nel concreto diverse e rinnovate modalità di comunicazione, di relazione e di organizzazione.

Non è una forma di terapia sanitaria, psicologica o psicoterapica e non sostituisce il ruolo dell’avvocato o del giudice, ma costituisce l’opportunità per definire nuove forme di equilibrio comunicativo e di relazione, nel rispetto delle emozioni e delle esigenze delle perone coinvolte.

Nello spazio di incontro offerto, le persone sono accompagnate a elaborare in prima persona e consapevolmente gli accordi che meglio rispondono ai propri bisogni e attraverso un approccio sistemico-relazionale, che opera in considerazione dell’intero sistema coinvolto, vengono sostenute ad elaborare la fase critica del conflitto e a raggiungere, utilizzando le risorse presenti, equilibri comunicativi e relazionali più soddisfacenti.